TUMORI E MEDICINA DEL LAVORO

Ago 29 • NEWS • 1209 Views • Nessun commento su TUMORI E MEDICINA DEL LAVORO

All’Università di Torino il professor Pira dirige un reparto e un laboratorio di tossicologia eccellente per ricerca e cure

Ogni anno vengono denunciati  in media circa 2.000 tumori  di possibile origine professionale,  la maggior parte dei quali attribuiti  all’asbesto.  Il professor Enrico Pira è ordinario di medicina  del lavoro e direttore della struttura  complessa di medicina del lavoro e salute  degli ambienti di lavoro, del dipartimento  di Scienze della sanità pubblica e pediatriche  dell’Università di Torino. “Questi casi  – spiega il professore – sono relativamente  stabili negli ultimi anni mentre sono in  netta flessione i casi di fibrosi polmonare  da amianto, la caratteristica asbestosi, visto  che il minerale non si usa più in Italia  dal 1992. Le altre malattie da amianto di  tipo tumorale, in particolare il mesotelioma,  sono ancora presenti sia per la lunga  latenza dall’inizio dell’esposizione sia per  possibili esposizioni ambientali minime. E  da tanti anni ce ne occupiamo assieme a  tutte le altre patologie professionali, comprese  le malattie allergiche, sia polmonari  sia cutanee”.  La struttura lavora anche sulle nuove malattie professionali: “Sono in crescita quelle  da sovraccarico biomeccanico degli arti  superiori, soprattutto la sindrome del tunnel  carpale e le tendiniti della spalla e del  gomito. Si arriva a circa 20mila casi segnalati  all’anno dall’Inail anche se non tutti  vengono alla fine attribuiti a motivi di lavoro.  Le proiezioni indicano dopo il 2020  un aumento molto importante a livello  nazionale ed europeo, delle malattie da  stress lavoro-correlato”.  La struttura si occupa di agenti cancerogeni  professionali e, a questo proposito, il  professor Pira ha coordinato il gruppo di  lavoro che ha redatto le Linee guida della  Società italiana di medicina del lavoro e  di igiene industriale per la sorveglianza sanitaria  degli esposti ed ex-esposti ad agenti  cancerogeni e mutageni negli ambienti di  lavoro. “Il fiore all’occhiello – sottolinea il  professore – è il laboratorio di tossicologia  industriale, unico in Piemonte: qui è possibile  misurare il livello di sostanze chimiche,  di polveri e di agenti fisici”. All’ambulatorio  di medicina del lavoro è annesso  il servizio di fisiopatologia respiratoria per  le malattie polmonari, comprese quelle allergiche.  Completa la struttura un reparto  di degenza. Per la formazione universitaria  spicca il prestigioso Master internazionale  in Occupational Safety and Health in collaborazione  con l’ItcIlo di Torino.

 

TORINO

tel. (+39) 338 7122989

« »