TUMORI E MALATTIE INFIAMMATORIE

Ago 10 • NEWS • 2404 Views • Nessun commento su TUMORI E MALATTIE INFIAMMATORIE

Il dottor Rocca: “Diagnosi e cure al top al Mauriziano di Torino”  

Presso l’Azienda Ospedaliera Ordine Mauriziano di Torino è attiva la Struttura Complessa di Gastroenterologia. Tra le strutture più antiche d’Italia (il reparto ha più di 100 anni), è importante, anche dal punto di vista numerico: vanta infatti un reparto con 18 posti letto, il day-hospital, una moderna endoscopia che si sviluppa su 800 metri quadri, con cinque sale endoscopiche. Dal 2008 è diretta dal dottor Rodolfo Rocca. “Ogni anno – spiega il dottor Rocca – eseguiamo circa 10 mila esami endoscopici e altrettante visite specialistiche”. La struttura del Mauriziano eccelle in diversi ambiti. Innanzitutto è un Centro riconosciuto per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (come la rettocolite ulcerosa e il Morbo di Crohn), è affiliata a network internazionali dedicati a queste patologie e guida trial clinici sui farmaci sempre connessi all’ambito gastroenterologico. “Inoltre – precisa il dottor Rocca – la Gastroenterologia è motore attivo della Fondazione Ibd Onlus, che ha come scopo principale quello di promuovere la ricerca per migliorare la qualità della vita e delle cure nelle Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali. La Fondazione raggruppa Unione Industriale, Università, altre Gastroenterologie piemontesi, unite insieme per avviare percorsi di formazione per i medici, attivare borse di studio, finanziare progetti. Il tutto in collaborazione con l’Associazione dei pazienti Amici per le Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino”. Altro elemento differenziante dell’attività della struttura del Mauriziano è l’attenzione nei confronti delle patologie biliopancreatiche, sia benigne che neoplastiche, che la pone come struttura di riferimento per le tecniche endoscopiche, in particolare ecoendoscopie e Ercp (colangiopancreatografia endoscopica retrograda), anche per altri ospedali del territorio. “Il nostro impegno – sottolinea il dottor Rocca – è costante, nei confronti dei nostri pazienti. Possiamo dire che è ‘H24’. Il dialogo è diretto con tutti e la presa in carico è totale e copre dalla visita al ricovero immediato, all’intervento. Cuore di tutto il percorso di cura è l’équipe medica di 11 professionisti, coadiuvata dal personale infermieristico, composto da circa 50 persone. Abbiamo identificato un processo che ci vede operare in piccole équipe specializzate, o nelle malattie infiammatorie, o in quelle biliopancreatiche, o nell’alcolismo. Inoltre, un medico è specializzato nella radioterapia metabolica con ittrio 90: una terapia valida contro gli epatocarcinomi non operabili e altre forme di metastasi epatiche. Questa terapia, che richiede una stretta collaborazione con la Radiologia Interventistica e la Medicina Nucleare, in Piemonte viene eseguita solo qui e a Cuneo”.

 

TORINO

« »