A Roma, ortopedia allo stato dell’arte

Apr 9 • NEWS • 4411 Views • Nessun commento su A Roma, ortopedia allo stato dell’arte

Il professor sandro Rossetti: “la vera novità nel mondo ortopedico è l’impiego del gel piastrinico”.

Si presenta come centro d’eccellenza il reparto di Ortopedia dell’Ospedale San Camillo di Roma che, sotto la guida del professor Sandro Rossetti, vanta metodologie e interventi allo stato dell’arte. Il primario e il suo team di specialisti si occupano di ortopedia moderna nella sua forma artroscopica e protesica, legata a traumi conseguenti l’attività sportiva e quotidiana. “Mi occupo principalmente di chirurgia protesica del ginocchio e dell’anca – afferma il professore – e nasco come chirurgo artroscopico, per cui mi sono dedicato a lungo a questa tecnica, inizialmente intervenendo sul ginocchio e successivamente anche su spalla, caviglia e anca”. Con tecnica artroscopica si intende un intervento effettuato per via endoscopica, ovvero tramite due fori di accesso attraverso i quali si opera con l’uso di una telecamera e di piccoli ferri chirurgici. Negli anni il professore si è dedicato anche alla ricostruzione dei legamenti articolari e ai trattamenti delle patologie della cartilagine, sempre più diffuse a causa dell’allungarsi dell’età media. Da vari anni si utilizzano, per la ricostruzione dei legamenti articolari del ginocchio e principalmente del legamento crociato anteriore, i tendini provenienti dalla banca dell’osso. I vantaggi per il paziente sono enormi. Non esiste dolore nella fase post-operatoria, il ritorno al lavoro è rapidissimo, la rieducazione è anch’essa molto veloce e indolore. “Tra le metodologie di ricostruzione della cartilagine, all’avanguardia è la metodica che prevede l’utilizzo delle cellule mesenchimali. Sono cellule che vengono prelevate dal midollo osseo del paziente, preparate adeguatamente e posizionate a livello delle lesioni in modo tale che si riproduca una struttura simil-cartilaginea”. In alcuni casi la cartilagine può essere riparata, in altri sostituita, e in altri ancora è necessario intervenire con una protesi. La protesica è una branca della chirurgia ortopedica che ha fatto passi da gigante: oggi articolazioni quali anca e ginocchio possono essere sostituite con strutture composte di leghe metalliche che permettono un recupero totale della funzione articolare e persino il recupero alla attività sportiva. C’è da evidenziare il fatto che le protesi negli ultimi anni sono cambiate sia come materiali sia come coefficiente di scivolamento e perciò garantiscono una durata maggiore dell’impianto protesico negli anni. Un settore in cui il reparto di ortopedia dell’ospedale San Camillo è al l’avanguardia è anche quello inerente al trattamento del trauma dell’anziano. Se, in passato, le fratture del collo del femore nell’anziano hanno rappresentato un problema rilevante, oggi le stesse patologie possono essere risolte nel giro di 48 ore, permettendo il ritorno quasi immediato alla deambulazione. “Da qualche anno stiamo lavorando sul gel piastrinico che viene preparato centrifugando una piccola quantità (10 cc) di sangue dal paziente, in regime assolutamente ambulatoriale, e poi reiniettato nell’articolazione, principalmente il ginocchio, al fine di ottenere un significativo miglioramento della sintomatologia dolorosa. Questa è la reale novità del mondo ortopedico e può essere utilizzata in tutte le patologie infiammatorie (tendiniti, miositi, tenosinoviti) sia croniche che acute”.

ROMA
tel. (+39) 335 7108610
www.sandrorossetti.it

« »