OTORINO: UN REPARTO DI ECCELLENZA

Mar 17 • NEWS • 17360 Views • Nessun commento su OTORINO: UN REPARTO DI ECCELLENZA

È quello del San Raaele, con 1.500-2.000 interventi all’anno

Al San Raffaele anche il reparto di Otorinolaringoiatria è da annoverare tra le eccellenze. Ai primi posti in Italia per la competenza dei medici, la tecnologia utilizzata, la ricerca di livello internazionale di cui il reparto è protagonista. “Svolgiamo dai 1.500 ai 2.000 interventi chirurgici all’anno”, spiega il professor Mario Bussi, Ordinario di Otorinolaringoiatria dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, e oggi presidente Auorl, Associazione degli Universitari di Otorinolaringoiatria. La materia è molto vasta e prevede numerose attività. Dai tumori della testa e del collo, agli interventi sul naso e sui seni paranasali, agli interventi di rinoplastica, agli interventi sull’orecchio (che a loro volta riguardano le otiti, ma pure le sordità da trattare con gli impianti cocleari, cd orecchio bionico). “I tumori della testa e del collo – spiega Bussi che a questo ha dedicato la sua lunga carriera – costituiscono circa il 3% di tutti i tumori. Sono infatti oltre 12.000 all’anno solo in Italia, e sono globalmente in aumento, colpendo in particolare chi abusa di fumo e alcol, ma negli ultimi anni anche altri componenti giovani della popolazione, non fumatori. Possono svilupparsi in diverse aree: la cavità orale, la faringe (nelle sue tre componenti rinofaringe, orofaringe, ipofaringe), la laringe, il naso e i seni paranasali, le ghiandole salivari, la ghiandola tiroide, le strutture nervose e linfonodali del collo, e non solo”. Per tutti questi interventi un grossa mano arriva oggi dalla tecnologia. “Sono molto aumentati – spiega Bussi – gli interventi con un approccio endoscopico mininvasivo grazie alle sofisticate telecamere e agli strumenti Laser (su fibra e raggio). Si tratta di approcci che hanno notevolmente modificato in meglio il recupero sociale del paziente che, fino a poco tempo fa, viveva una vita di condizionamenti a seguito di un intervento in questa parte del corpo. In caso di tumori estesi , in cui si rende necessaria un’ampia demolizione chirurgica per via esterna, si eseguono interventi di chirurgia plastica ricostruttiva nella medesima seduta operatoria, con ottime opportunità di recupero funzionale ed estetico”. Il reparto, dotato di 22 posti letto, svolge inoltre un’intensa attività di ricerca che attualmente si concentra su alcuni filoni: lo studio dei tumori salivari; la diagnostica della presenza del virus HPV (virus del Papilloma umano) oggi largamente indagato poiché coinvolto nel determinismo dei tumori della orofaringe, tumori in drammatico aumento anche nella popolazione giovane; la ricerca sui terribili danni cranio-facciali indotti in alcuni soggetti dall’abuso di cocaina. Tali danni sarebbero regolati anche da predisposizione genetica.

MILANO – TORINO

bussi.mario@hsr.it
www.mariobussi.com

« »