MOLTI PASSI AVANTI… TRA NASO E GOLA

Ago 24 • NEWS • 703 Views • Nessun commento su MOLTI PASSI AVANTI… TRA NASO E GOLA

Tecnologie per diagnosi sempre più sofisticate e interventi mininvasivi all’Otorinolaringoiatria del San Raffaele di Milano

 

Se è vero che la figura dell’otorinolaringoiatra è ancora poco nota al grande pubblico, è altrettanto vero che si tratta di una disciplina molto complessa e dalle mille sfaccettature, anche perché riguarda quella parte del corpo che ci permette di mostrarci al mondo e di relazionarci con esso. A spiegarne la complessità è il professor Mario Bussi, che dirige il reparto di Otorinolaringoiatria dell’Ospedale San Raffaele di Milano, da lui stesso creato nel 2002. “La nostra è una materia affascinante e vastissima e riguarda lo studio e la cura delle patologie della parte del corpo che va dalla base del collo a quella del cranio con tutta la sua ricchezza di funzioni e organi di senso. Si tratta di un numero enorme di malattie: dagli insidiosi e frequenti tumori della testa e del collo, a tutte le patologie legate all’udito e all’equilibro, dai problemi del naso e dei seni paranasali, alle malattie chirurgiche della tiroide. Si tratta di un mondo talmente vasto che richiede una preparazione specifica per ogni tipo di competenza. Proprio in questa direzione – sottolinea Bussi, che è professore ordinario di Otorinolaringoiatria dell’Università dell’Ospedale San Raffaele – si muove, oltre che la nostra offerta clinica, anche la didattica universitaria”. Un notevole supporto arriva oggi dalle nuove tecnologie che permettono possibilità sempre più sofisticate di diagnosi e cura e di cui all’Ospedale San Raffaele si trova sempre un’offerta vastissima e tra le più all’avanguardia in Italia. Il carattere mininvasivo di molti interventi in Otorinolaringoiatria eseguiti con videocamere e microscopi consente oggi di migliorare profondamente i risultati riducendo disagi, dolore e la convalescenza degli ammalati. Grazie alla tecnologia anche la chirurgia nasale e paranasale ha permesso un notevole passo avanti. Per quel che riguarda la sordità, per esempio, oggi è possibile curarla attraverso l’applicazione di impianti (orecchio bionico) in grado di far arrivare al cervello gli stimoli sonori. Per coloro che soffrono di sordità gravi è perciò possibile cominciare una vita nuova, grazie a un intervento ben eseguito e a un’adeguata riabilitazione successiva, anch’essa prevista nel percorso terapeutico dell’ospedale milanese. “Tutto il mondo delle protesi sta migliorando rapidamente”, rassicura Bussi. “Sia dal punto di vista della potenzialità di recupero, sia da quello estetico, essendo le protesi moderne sempre meno visibili”.

MILANO – TORINO

tel. (+39) 02 26433521-2

www.mariobussi.com

« »