MICROCHIRURGIA RICOSTRUTTIVA AL TOP

Feb 28 • NEWS • 1563 Views • Nessun commento su MICROCHIRURGIA RICOSTRUTTIVA AL TOP

Mano e arti superiori: alla Città della Salute e della Scienza di Torino, il professor Bruno Battiston rappresenta l’eccellenza

Risolvere chirurgicamente problematiche relative alle mani è un’impresa non facile e che richiede alti gradi di preparazione, tecnica e capacità di problem solving. Anche nell’ambito della chirurgia ortopedica si può pertanto essere considerati degli “artisti” e rappresentare, per questo, un punto di riferimento in Italia e all’estero. È quello che si può senz’altro affermare per il reparto di Microchirurgia e Chirurgia Ricostruttiva della Mano e degli arti superiori della Città della Salute e della Scienza di Torino recentemente riorganizzato e potenziato per ottemperare alle nuove disposizioni legislative. L’attuale struttura è brillantemente diretta dal professor Bruno Battiston, prossimo presidente della Società italiana di Chirurgia della mano (Sicm) e in passato Segretario generale della Federazione europea di Microchirurgia (Efsm).  “È molto importante riuscire a fare rete tra ospedali, per unire le competenze e seguire al meglio i pazienti, che devono essere in grado di poter scegliere strutture adeguate per curare e risolvere il loro problema, come nel caso di lesioni gravi che richiedano tecniche complesse. Qui vengono usate tecniche di ingrandimento, con microscopi ed interventi sofisticatissimi, che permettono di ricostruire anche strutture nervose e vascolari molto piccole. Non solo, siamo pronti a intervenire dalla mano, fino al gomito e alla spalla”, commenta Battiston. Elementi determinanti per la buona riuscita degli interventi sono l’organizzazione e lo spirito di squadra, non solo tra i sette medici ma tra tutto il personale. Nel reparto torinese, che conta circa 20 posti letto, oltre alla parte clinica viene data grande importanza alla formazione e alla ricerca, sia clinica sia sperimen tale. Ci sono continuamente specializzandi che arrivano da tutt’Italia e anche dall’estero per formarsi e ogni anno viene organizzato, a marzo, un corso stanziale per 25 medici sulla Microchirurgia ricostruttiva. “Il nostro è un lavoro duro – dice Battiston – che richiede tantissimo impegno perché ogni volta ci si trova davanti a un problema diverso. C’è dunque bisogno di grande dedizione, continua formazione e molta motivazione. Ma quando leggiamo la gioia negli occhi dei pazienti a cui magari abbiamo reimpiantato un arto completamente staccato, quasi fosse un miracolo, abbiamo la certezza di avere fatto qualcosa di unico”. Sul fronte della ricerca, i risultati del Cto rappresentano un riferimento in tutto il mondo e sono stati riconosciuti in modo particolare negli Stati Uniti, in India e in Giappone.

 

TORINO

tel. (+39) 346 0160350

bruno.battiston@virgilio.it

« »