L’ORTOTTISTA REGALA UNA NUOVA VISIONE DEL MONDO

Dic 3 • NEWS • 4663 Views • Nessun commento su L’ORTOTTISTA REGALA UNA NUOVA VISIONE DEL MONDO

La dottoressa Cattini si occupa della parte più complessa dell’oculistica: diplopie e strabismo infantile

La dottoressa Giovanna Cattini, ortottista assistente in oftalmologia, è specializzata nella prevenzione, valutazione e riabilitazione nei disturbi motori e sensoriali della visione. Effettua diagnosi e terapia dello strabismo infantile e della diplopia (visione doppia). Ha acquisito le migliori tecniche e metodologie professionali in tutto il mondo facendole proprie, inoltre ha dotato il proprio studio di Milano con le più innovative strumentazioni del settore, alcune ideate e costruite su proprie specifiche.

“Seguo sia i bambini sia gli adulti. Intervengo per esempio nei casi di strabismo infantile, ricostruendo – spiega – la vision o unione e binoculare, per dare al bambino la possibilità di usufruire di un sistema il più possibile vicino a quello della normalità. Nell’adulto abbiamo casi di paralisi muscolare, pazienti che vedono doppio o che sono a cavallo tra la diplopia e la confusione”. La diplopia può essere causata da strabismi infantili mal curati o legata a problemi di tipo traumatico con coma o senza, a problemi circolatori cerebrali, a tumori, a malattie neurologiche sistemiche, a malfunzionamento della tiroide. La diplopia rende il paziente ansioso perché svolgere le azioni della vita di tutti i giorni diventa veramente complicato. “Sono comunque problematiche che sirisolvono con chirurgia ambulatoriale con aggiustamenti intraoperatori – afferma la dottoressa – ma occorre prima studiarle bene, facendo uno studio clinico preciso. Bisogna andare in sala operatoria con le idee molto chiare, non vi possono essere incertezze”. “Il mio lavoro è uno studio clinico. Ho più di 1.500 casi clinici risolti in tutta Italia con questa metodica. Per i bambini bisogna risolvere prima l’ambliopia (perdita dell’accuratezza visiva da non uso), poi è possibile che alcuni tipi di strabismo si risolvono semplicemente con una appropriata riabilitazione, mentre altri con chirurgia e anestesia generale. La prevenzione è sempre fondamentale. Per i bambini è bene effettuare un controllo a 8 mesi, a 3 anni e a tre mesi prima della scuola. Una prassi cheancora si fatica ad accettare in Italia. Per gli adulti è consigliabile una visita specialistica anche in caso di una diplopia saltuaria o di qualche attimo”. L’aggiornamento continuo ma, soprattutto, la grande esperienza maturata rendono il contributo della dottoressa Cattini unico nel suo campo. La dottoressa opera presso la Casa di cura Columbus a Milano, centri ospedalieri e studi medici a Modena, Roma, Torino, Rimini, Foligno, Nizza Monferrato.

« »