L’approccio osteopatico al bacino bloccato

Il bacino é il fulcro delle forze che agiscono sul corpo per tenerlo in equilibrio in posizione eretta. Se abbiamo un bacino fuori asse ne consegue che il nostro corpo non lavora in equilibrio e crea dei compensi. Con il passare del tempo questi compensi portano ad errate posture che successivamente si trasformano in dolore. Per prevenire una errata postura e curare problematiche derivanti da essa bisogna riallineare il corpo, intervenendo quindi a livello osteopatico trattando le parti in vari modi. Proviamo ad immaginare il nostro corpo come un dondolo suddiviso in segmento A, segmento B e fulcro, il bacino appunto, ove oscillano i 2 segmenti. Supponiamo di farci salire due bambini, che logicamente hanno massa differente e che rappresentano le varie alterazioni posturali che subiamo costantemente durante la giornata; il dondolo penderà dalla parte del bambino più pesante. Per tenerlo in equilibrio e fare in modo che i 2 segmenti non tocchino terra o si “lavora” alle estremità dei segmenti, oppure semplicemente si sposta il fulcro più vicino al lato del bambino più pesante. Per riallineare il bacino con tecniche dirette bisogna assolutamente tenere in considerazione e trattare tutte le strutture collegate sia in modo diretto che in modo indiretto. Un esempio é il muscolo ileopsoas che agisce in modo diretto sul bacino ma che non può essere trattato senza che sia stato valutato a sua volta anche il diaframma. Questo perché entrambi hanno una sinergia e una interazione comune a livello lombare.

 

Amerigo Andruccioli

 

>>>>>>>>>Osteopata della Clinica Mobile al Mondiale Superbike<<<<<<<<<<

Riferimenti

AMERIGO ANDRUCCIOLI OSTEOPATA
Pesaro (PU)
tel. (+39) 366 4818442
amerigoandruccioli@gmail.com
www.amerigoandruccioli.it

FAI SUBITO UNA DOMANDA AI NOSTRI SPECIALISTI!
Compila il form sottostante

Categoria domanda

Nome (richiesto)

Cognome (richiesto)

Telefono (richiesto)

Email (richiesto)

Provincia (richiesto)

Messaggio

« »