La tecnica cranio- sacrale Upledger

Apr 10 • NEWS • 5638 Views • Nessun commento su La tecnica cranio- sacrale Upledger

Il rivoluzionario metodo per il ripristino della normale circolazione del liquido cerebrospinale è oggi diffuso nel nostro paese dall’Upledger Italia di Trieste.

La terapia cranio-sacrale (Cts) è una tecnica non convenzionale di palpazione delicata e non invasiva finalizzata al ripristino della normale circolazione del liquido cerebrospinale, nata, così come spiegato dallo stesso fondatore dottor John Upledger (1932-2012), con l’intento di “aiutare il mondo ad avere un tocco migliore”. Un metodo finalizzato a correggere le tensioni anomale del sistema cranio-sacrale, che agisce stimolando il meccanismo autocorrettivo e contribuisce a formare nell’individuo un quadro generale armonioso.
La Cts è in grado di affrontare un’ampia gamma di disturbi quali dolori cronici, mobilità ridotta, calo di energia, emicranie, problemi mandibolari, nevralgie, difficoltà di apprendimento, malesseri mestruali e legati alla menopausa, scarsa coordinazione, ma è adatta anche ad aiutare i più piccoli a risolvere problemi come coliche, iperattività, anomalie dello sviluppo, problemi di alimentazione e sonno. La tecnica cranio-sacrale è una disciplina del benessere e bio-naturale, applicata come metodo complementare ai trattamenti convenzionali e, poiché aiuta a favorire un’attivazione più efficace dei meccanismi di auto-guarigione, il suo campo di applicazione è molto ampio.
Il metodo cranio-sacrale è stato ideato dal chirurgo specializzato in osteopatia, dottor Upledger, negli anni Settanta quando, durante un intervento chirurgico alla colonna vertebrale, il medico notò un forte impulso nelle membrane attorno al midollo spinale del paziente. Upledger intuì che il polso, il movimento ritmico della membrana che avvolge il midollo spinale, era causato dal liquido cerebrospinale che irrora il cervello e il midollo, deducendone che tutto ciò che bloccava il flusso di questo fluido avrebbe potuto provocare disfunzioni fisiche e mentali. Per liberare le restrizioni, Upledger concluse di applicare una leggera resistenza alle parti del corpo bloccate. A tutto’oggi, durante una sessione cranio-sacrale, il facilitatore – operatore della Cts – mobilizza delicatamente le ossa del cranio del paziente, per permettere che il fluido possa riprendere uno scorrimento normale e giovare così all’individuo.
“Quello che facciamo – ha spiegato il dottor Upledger – è togliere gli ostacoli, come togliere le pietre da una strada”: filosofia che ha portato, nel 2002, il medico statunitense a risolvere positivamente il caso dei gemelli siamesi egiziani Ibrahim, neonati con cervelli separati ma uniti a livello della testa e che avevano in condivisione il 10% del tessuto cerebra- le e molte strutture vascolari. Prima di intraprendere l’intervento di separazione, il dottor Upledger e il chirurgo Kenneth Sayler, insieme a un’équipe di specialisti, hanno lavorato per preparare i gemelli, valutando progressivamente le modifiche apportate dalla tecnica cranio-sacrale, fino al giorno dell’intervento, svolto con successo: oggi i gemelli vivono autonomamente.
Grazie allo sviluppo della Cts, il dottor Upledger è stato riconosciuto come innovatore e principale promotore nella ricerca di nuove terapie, oltre a essere stato membro attivo del consiglio direttivo e della commissione per l’ufficio della Medicina alternativa al national Institutes of health di Washington ed essere stato scelto come uno degli americani “next wave innovator” per aver dimostrato l’efficacia delle sue applicazioni di tecnica cranio-sacrale. Gran parte della sua esperienza si è sviluppata nella pratica privata, ma il dottor Upledger ha lavorato dal 1975 al 1983 come ricercatore clinico e docente di biomeccanica alla facoltà di Medicina osteopatica della Michigan State University, anni in cui il suo team di anatomisti, fisiologi, biofisici e bio-ingegneri ha eseguito esperimenti per provare l’esistenza e l’influenza del sistema cranio-sacrale. I risultati di tali studi scientifici hanno spiegato il funzionamento del metodo, tanto che il dottor Upledger ha continuato a sviluppare la tecnica cranio-sacrale e altre modalità complementari, oggi insegnate in tutto il mondo agli operatori sanitari attraverso i programmi educativi dell’Upledger Institute International, riconosciuto per i programmi innovativi di formazione continua, la ricerca clinica e i servizi terapeutici. oltre 100.000 professionisti in più di 100 paesi hanno seguito corsi Upledger, sviluppati secondo lo stesso protocollo nei 190 satelliti Upledger che tutelano, garantiscono e potenziano i fondamentali principi tecnici, scientifici ed etici del metodo.
L’Istituto Upledger Italia (trieste), unica realtà italiana a essere riconosciuta dall’Upledger Institute Inc Usa, è nata nel 2011 grazie all’esperienza dell’Accademia cranio-sacrale attiva dal 2004, evoluzione della precedente Associazione italiana che, attraverso il dottor diego Maggio, negli anni ottanta ha importato la Cts in Italia. Dal 2012 l’Accademia affida l’organizzazione dei corsi formativi all’Istituto Upledger Italia e diversifica la sua attività con corsi di tecnica cranio-sacrale in applicazioni ambulatoriali e tecniche complementari, oltre a monitorare il lavoro dei facilitatori.

TRIESTE
tel. (+39) 040 4612385
www.istitutoupledgeritalia.it

« »