INTERVENTI ALL’AVANGUARDIA IN ORTOPEDIA

Apr 9 • NEWS • 9173 Views • Nessun commento su INTERVENTI ALL’AVANGUARDIA IN ORTOPEDIA

Il know-how del professor Gigli al servizio di sportivi e persone di ogni eta.

Specialista in ortopedia e traumatologia, il professor Carlo Gigli si è formato con i maggiori esperti di ortopedia, chirurgia del ginocchio e traumatologia dello sport, in Italia e nel mondo, svolgendo attività clinica e di ricerca per 10 anni alla Clinica ortopedica Università degli studi la Sapienza di Roma, dove attualmente è docente di Reumatologia. Primario dell’UO di ortopedia, chirurgia del ginocchio, artroscopia e traumatologia dello sport presso il polo ospedaliero di Viterbo-Ronciglione e Montefiascone, è anche operativo presso la clinica Sanatrix di Roma e svolge attività ambulatoriale a Viterbo e a Roma. Nel 2012 è stato eletto presidente del Gruppo Regal, un gruppo di ortopedici del Lazio, che si occupa di artroscopia e traumi sportivi delle articolazioni. Quali sono le patologie di cui si occupa?
“Quelle ortopediche di tutte le età. Mi interesso di traumatologia, patologie di ginocchio, anca, caviglia, colonna vertebrale e spalla, diagnosticando e curando, con farmaci, infiltrazioni e, soprattutto, interventi chirurgici, i problemi di cartilagine articolare, artrosi con deformità, malattie reumatiche, patologie di tendini e muscoli, legamenti crociati e menisco”. Esegue interventi negli sportivi? “Frequentemente. Sono molti gli atleti professionisti che ho operato all’Ospedale Belcolle di Viterbo e nelle cliniche di Roma. Come un calciatore della nazionale canadese, sottoposto a intervento chirurgico in artroscopia, per una grave lesione cartilaginea e che poi ha partecipato ai campionati del mondo. O l’allenatore Giuseppe Materazzi, a cui due anni fa impiantai una protesi totale del ginocchio, e che è tornato in campo dopo due mesi. Del resto, i tempi di recupero sono più veloci grazie all’artroscopia. Il paziente rimane poche ore in ospedale e può riprendere l’attività sportiva dopo 15-20 giorni”.
Cura anche bambini e anziani?
“Certo. Mi danno enormi soddisfazioni umane e professionali. Nei piccoli conta soprattutto la prevenzione, mentre per gli anziani si possono fare grandi cose grazie alla sostituzione protesica del ginocchio. Ci sono pazienti che non camminavano e che, a 2 o 3 giorni dall’intervento, lo fanno, prima con l’aiuto di un fisioterapista, poi da soli”.
Cosa c’è di nuovo in ortopedia?
“I progressi sui materiali. Le protesi che utilizzo durano oltre 25 anni. Vi sono poi le nuove membrane da applicare con tecnica artroscopia, per curare i danni della cartilagine, che però richiedono conferme a lunga distanza. Sono stato tra i primi in Italia a eseguire la sutura del menisco (da salvare sempre, specie nei giovani) con materiale riassorbibile”.

VITERBO
tel. (+39)333 1281664
carlogigli@tin.it

« »