INTARSI, VERA ARTE ODONTOIATRICA

Nov 17 • NEWS • 2005 Views • Nessun commento su INTARSI, VERA ARTE ODONTOIATRICA

Tutti i vantaggi illustrati dal dottor Stefano Bottacchiari, specialista di formazione internazionale

Restaurare e conservare il dente naturale. È questa la mission del dottor Stefano Bottacchiari, di formazione internazionale, con attività libero professionale ad Ancona. Ispirato dal principio secondo il quale “La vita è un bene perduto se non l’abbiamo vissuta come avremmo voluto”, il professionista ama rifarsi al concetto della qualità della vita ricercato nella formazione e nell’attività  professionale ma anche nel vivere quotidiano. “Dal mio maestro Jacques Holz ho imparato molto sul lavoro e sulla vita, ricercare la bellezza e la funzionalità ideale è essenziale per vivere bene, forse anche per questo vivo ad Osimo, bellissimo borgo, pulito, stupendo, ordinato”. Il campo in cui il dottor Bottacchiari è maggiormente attivo è quello dell’odontoiatria restaurativa e conservativa. La tecnica che caratterizza l’attività del professionista sono gli “intarsi”. “Si tratta – prosegue il dottore – di un restauro parziale in cui viene mantenuta la struttura originaria e    naturale quanto più sana possibile. È la tecnica ideale per ripristinare l’elemento dentale da restauri incongrui o da lesioni cariose. In conclusione gli intarsi consentono un significativo risparmio   di struttura dentale sana, non minandone per questo le proprietà meccaniche e fisiche. In più questi intarsi sono in composito e quindi possiedono due peculiarità: la possibilità di correzione   prima di essere inseriti e soprattutto la riparabilità nel tempo”. In tale ambito il dottor Bottacchiari ha effettuato e documentato quasi 4.000 interventi cui è stata data evidenza scientifica e pubblica con un libro di 600 pagine e quasi 4.000 immagini dal titolo “Intarsi in composito”, edito da Quintessenza. “La difficoltà di questo tipo di intervento sta nel fatto che si tratta di un lavoro rigoroso, “quasi” artigianale. Il risultato e la soddisfazione però sono notevoli se si pensa al fatto che in tal modo si salva un dente che torna in perfetta funzionalità ed in più, cosa da non   sottovalutare, si raggiunge un elevato appeal estetico”, conclude il dottor Bottacchiari.

« »