Implantologia mininvasiva

Mar 10 • NEWS • 2648 Views • Nessun commento su Implantologia mininvasiva

Il dottor guiducci illustra i cardini della moderna odontoiatria.

L’implantologia risolutiva e le nuove tecniche chirurgiche rappresentano le frontiere della moderna odontoiatria.
Lo spiega il dottor Giuseppe Guiducci (www.studiodentisticoguiducci.it), che dirige a Pescara uno studio dentistico che adotta le tecnologie più avanzate, permettendo la realizzazione di interventi curativi e riabilitativi chirurgici e protesici in condizioni ottimali per il paziente. Dottor Guiducci, cosa si intende con implantologia risolutiva?
“Si tratta di una metodica innovativa che permette di avere una prima sistemazione della bocca, sia estetica che funzionale, eseguita nella stessa giornata, per poi raggiungere progressivamente, attraverso un’adeguata riabilitazione, la soluzione definitiva, riducendo al minimo ogni disagio, anche in condizioni di completa mancanza di denti. Si consente così al paziente di recuperare la piena efficienza funzionale masticatoria e un sorriso ideale”.
Come viene effettuato l’intervento? “L’intervento, di tipo mininvasivo, viene effettuato con una tecnica computer guidata che, tramite un elaborato software dedicato, rende possibile pianificare perfettamente ogni singolo caso, andando a leggere tridimensionalmente la radiografia Tac Cone Beam che evidenzia correttamente la struttura scheletrica. È così possibile programmare l’esecuzione d’impianti in titanio biocompatibili, inerti, anallergici di lunghezza e spessore ideali per l’ottimizzazione di ogni singolo paziente. Sugli impianti in titanio osteointegrati andranno poi ancorate corone altamente estetiche in ceramica integrale o in zirconio-ceramica, eseguite con tecnologia digitale Cad-Cam”.
Come si interviene quando l’osso alveolare è ridotto al punto che le sue dimensioni non sono più sufficienti per inserire impianti?
“La procedura adottata nei casi di carenza della struttura ossea di sostegno è anticipata da innesti sintetici o autologhi, mediante anche l’utilizzo di membrane riassorbibili e non che consentono la formazione e la rigenerazione ossea delle pareti mancanti. Nei pazienti sensibili alla malattia parodontale molto importante è poi il monitoraggio dei tessuti di sostegno dei denti e l’eliminazione di sanguinamento e infiammazione, attraverso singole sedute dedicate e mirate alla difesa dell’altezza della cresta alveolare ossea, decisiva per evitare la perdita degli elementi dentari”.
Questa breve introduzione ad alcuni degli interventi più significativi, in un ambiente rispettoso dei più rigorosi protocolli di legge e igiene, evidenzia la dedizione del dottor Guiducci nei confronti del paziente, che si manifesta nella scrupolosa diagnosi e attenta esecuzione del miglior trattamento di ripristino della masticazione.

PESCARA
tel. (+39) 085 386258

« »