IL POTERE RIGENERANTE DEL VIAGGIO

Nov 5 • NEWS • 3205 Views • Nessun commento su IL POTERE RIGENERANTE DEL VIAGGIO

L’abbiamo vista scalare un vulcano in Equador, nuotare nell’oceano, correre sulle dune del deserto peruviano.
Oggi attrice e produttrice Paola Barale è in piena forma e ci racconta la sua ultima esperienza televisiva: Pechino Express

Lasciati a casa i fardelli emotivi della quotidianità, Paola Barale si è caricata in spalla un pesante zaino da viaggiatrice e si è lanciata in una nuova avventura televisiva: Pechino Express. Il noto adventure-game in onda su Rai 2, giunto quest’anno alla quarta edizione, l’ha riportata sugli schermi dopo un lungo periodo d’assenza. Gli italiani, però, non l’avevano certo dimenticata: considerata una delle conduttrici più amate, la bionda Paola è stata data dall’inizio per favorita insieme al suo compagno di gara Luca Tommassini, coreografo, ed è subito diventata protagonista dei social media. Insieme, come coppia de “Gli Artisti”, Paola e Luca hanno intrapreso il faticoso viaggio lungo 10 mila chilometri attraverso l’Equador, il Perù e il Brasile, avventura che richiede coraggio, ironia, spirito di adattamento e tenacia. Il format, di per sé, rappresenta una dura prova per i concorrenti, che sono sottoposti a sfide fisiche impegnative, spostamenti in autostop non certo all’insegna del comfort e sistemazioni notturne spesso improvvisate. Non è un’esperienza per tutti: il coinvolgimento è massimo, il dispendio di energie alle stelle, la fatica incalcolabile. E poi ci sono i compagni di viaggio, con i quali condividere tutto: entusiasmo, decisioni, vittorie, fallimenti, spazi, tensioni. Insomma, Pechino Express non è affatto una passeggiata.

leggi l’articolo completo a pagina 10 del magazine >>

« »