IL MELANOMA AVANZATO: LA NUOVA FRONTIERA DELL’ONCOLOGIA

Dic 15 • NEWS • 1336 Views • Nessun commento su IL MELANOMA AVANZATO: LA NUOVA FRONTIERA DELL’ONCOLOGIA

Il melanoma è una neoplasia cutanea la cui incidenza è in aumento sia per l’invecchiamento della popolazione che per la maggiore esposizione ai raggi solari. In oltre il 90% dei casi una corretta chirurgia consente la guarigione della malattia. Fino a pochi anni fa, quando la malattia non era più controllabile chirurgicamente, i trattamenti medici non erano in grado di modificare la prognosi anche se era chiaro il ruolo che sistema immunitario gioca nella progressione della malattia.

Negli ultimi anni, in modo quasi tumultuoso, si sono susseguiti progressi nella conoscenza della malattia che hanno rivoluzionato il trattamento della malattia avanzata. Il riconoscimento che alterazioni molecolare di alcuni geni, ed in particolare di B-RAF, contribuiscono in quasi il 50% dei casi alla progressione della malattia, ha portato allo sviluppo di farmaci mirati che permettono un controllo per periodi anche lunghi della malattia. Contestualmente abbiamo imparato ad attivare il sistema immunitario, rimuovendo i freni che impedivano lo sviluppo di una risposta immunitaria contro il tumore. Stiamo imparando come combinare ed usare al meglio queste nuove terapie: è chiaro che è cambiata la prospettiva e che la possibilità di cronicizzazione della malattia avanzata non è più un miraggio. Speriamo anzi, di ottenere, almeno in una quota di pazienti, il controllo duraturo ed la guarigione. Resta  comunque prioritaria la prevenzione  riducendo l’esposizione ai raggi solari ed alle lampadi abbronzanti.

 

Prof. Massimo Aglietta,
Ordinario  di Oncologia Medica
Università di   Torino
Direttore Oncologia Medica

Istituto di Candiolo, FPO-IRCCS

CANDIOLO (TO)

Tel.  +39.011.9933628
Fax  +39.011.9933299
mail: massimo.aglietta@unito.it

« »