DUE SPECIALIZZAZIONI, DIAGNOSI MIGLIORI

Nov 10 • NEWS • 3198 Views • Nessun commento su DUE SPECIALIZZAZIONI, DIAGNOSI MIGLIORI

Il dottor Enzo Iacomino: per pazienti e colleghi un’esperienza multidipliscinare in otorinolaringoiatria e chirurgia maxillo-facciale

Medico chirurgo con una doppia specializzazione in otorinolaringoiatria e in chirurgia maxillo-facciale, Enzo Iacomino è uno tra i pochi medici nel panorama nazionale a rappresentare un punto di riferimento in quelle patologie di sovrapposizione tra le due specializzazioni. Particolarmente focalizzato sulla risoluzione di problematiche pre e post operatorie nell’ambito della chirurgia  implantare, il dottor Iacomino svolge il suo lavoro affiancando i colleghi odontoiatri per una diagnosi e cura dei pazienti a 360 gradi. “La doppia specializzazione – spiega – mi permette di avere  una visione più ampia e dettagliata delle patologie e quindi di offrire al paziente, o ai colleghi che chiedono un consulto, una valutazione multidisciplinare per la scelta del trattamento più efficace e adeguato, garantendo la migliore diagnosi”. “Per esempio – chiarisce Iacomino – nella programmazione di un intervento di chirurgia implantare sul mascellare superiore ci si può trovare di fronte a patologie del seno stesso (sinusiti acute e croniche, mucoceli, pseudocisti e così via). In questi casi, è possibile intervenire con trattamenti conservativi mininvasivi endoscopici, che consentono il ripristino delle condizioni ottimali per effettuare il successivo intervento di implantologia, evitando pratiche maggiormente demolitive”. Un altro esempio può essere la rimozione
di corpi estranei dai seni mascellari e permettere così all’odontoiatra di effettuare la successiva operazione di chirurgia implantare durante la stessa sessione di intervento. In questo senso, il dottor Iacomino sottolinea: “Con una Tomografia computerizzata, effettuata in un paziente candi-dato a grande rialzo del seno mascellare ho potuto rilevare un corpo estraneo derivante
da materiale odontoiatrico di vecchia data con sinusite consensuale. In tal caso, sono intervenuto sul paziente per via endoscopica, rimuovendo il materiale infetto con tecnica mininvasiva e, a distanza di sei mesi, ho effettuato il rialzo del seno mascellare con inserimento immediato di impianti”. Il dottor Iacomino è dirigente medico presso l’Unità operativa di Otorinolaringoiatria
dell’Ospedale Civile di San Salvatore di L’Aquila, ma è anche consulente in più centri odontoiatrici in Abruzzo, Lucca, Campobasso e Palermo e Roma (zona Prati, Francia e Casal Palocco).

« »