Alimentazione ed esercizio fisico

Apr 23 • NEWS • 2294 Views • Nessun commento su Alimentazione ed esercizio fisico

Diminuiscono l’incidenza di farmaci nella cura delle patologie.

La medicina deve necessariamente rivolgere un’attenzione più scrupolosa alla promozione di stili di vita sani e deve incentivare la pratica di un esercizio fisico quotidiano, perché si tratta di due fattori determinanti per la miglior cura delle patologie. A sostenerlo con fermezza è la dottoressa Valeria D’Alessandro, medico di famiglia specializzata in endocrinologia, da sempre attenta ad approfondire le tematiche legate alla nutrizione, sia nell’individuo affetto da patologie metaboliche che in quello sano che pratica regolarmente attività sportiva.
Con un’esperienza ventennale maturata nello studio di medicina generale di Perugia e nei centri privati della zona, per la dottoressa “è fondamentale ribaltare l’approccio alla malattia e partire da questi concetti per aiutare gli individui a stare meglio”, afferma. “Nella maggior parte dei casi le patologie metaboliche vengono trattate seguendo un approccio farmacologico, mentre sono convinta che, coltivando il rapporto interpersonale con il paziente e stimolando lo stesso a seguire una dieta
più equilibrata e a praticare un esercizio fisico quotidiano, capace di incidere positivamente anche sul tono dell’umore, sia possibile ricorrere ad una minore percentuale di farmaci, ottenendo così una maggiore soddisfazione, sia per il paziente che per il medico curante”, afferma la dottoressa D’Alessandro. “Consolidare il rapporto con il paziente è possibile attraverso il counseling, un percorso di breve durata che permette di agire sulle modalità comportamentali delle persone, per far emergere e riorganizzare le risorse utili ad affrontare i cambiamenti e a prendere decisioni più consapevoli sulla propria salute”.

PERUGIA
tel. (+39) 335 499210
valeriodalessandro@libero.it

« »