al servizio della città con coraggio e determinazione

Lug 8 • NEWS • 1506 Views • Nessun commento su al servizio della città con coraggio e determinazione

Famiglia Pulcini: farmacisti appassionati sempre con una risposta per ogni esigenza.

 

Anche lo psicologo gratis dopo il terremoto Ricominciare con determinazione, mettendo al servizio dei clienti e della popolazione tutta l’esperienza accumulata ma anche la capacità di innovare, di reinventare la professione per rispondere al meglio ai nuovi contesti e situazioni. È quel che traspare con forza dalla storia recente della Farmacia Pulcini L’Aquila. I protagonisti sono una famiglia di farmacisti: il padre Giuseppe, le sorelle Manuela e Rosella e il fratello Francesco con la moglie Natascia, anche lei farmacista. Il nuovo capitolo della vita familiare è cominciato con il terremoto del 6 aprile 2009, che ha duramente colpito L’Aquila, rendendo inagibile l’intero centro storico, dov’era la Farmacia Pulcini rilevata dal marchigiano Giuseppe Pulcini nel 1970. “Al mattino, dopo la scossa – ricorda oggi Manuela – fummo gli unici ad alzare la saracinesca. Mio padre fu instancabile nel prestare servizio: demmo fuori di tutto, dall’insulina alla pastina per bambini”. Nel pomeriggio, però, dagli addetti alla sicurezza arrivò l’ordine di chiudere. “Restammo fermi 6 mesi – ricorda la giovane farmacista – e poi riaprimmo in un container donatoci dal Piemonte in una nuova zona della città”. Il primo giorno di lavoro, a settembre, “registrammo 3 ricette e 39 euro di incasso”. Per una farmacia che in centro a L’Aquila era ormai storica, significava ricominciare tutto da capo. “Ma non ci siamo persi d’animo – prosegue Manuela -. Ci siamo spostati in un container più grande, abbiamo puntato sulla farmacia di servizio offrendo dalle analisi del sangue alle consulenze gratuite dello psicologo, dal controllo del colesterolo a quello dell’udito, preparazioni galeniche, fitoterapiche, prodotti veterinari ed omeopatici, controllo dell’udito gratuito e soprattutto prelievo Inr”. I reparti della farmacia si sono modificati, con il settore degli integratori alimentari, per esempio, che si è rafforzato rispetto a quello dei cosmetici. L’attività ha ripreso il suo vigore, anche “se molte cose da quel giorno di aprile sono cambiate”. Il desiderio di tornare in centro non è svanito, ma per la ricostruzione i tempi non sembrano essere brevi e di conseguenza va a rilento anche la ripopolazione del centro storico della città. La Farmacia Pulcini, quindi, resta in piena attività in via Carlo Confalonieri, con l’auspicio di passare presto dal container a un edificio. Nel frattempo, le sorelle Manuela e Rosella hanno rilevato una farmacia rurale a Camarda, ai piedi del Gran Sasso, e il fratello Francesco, insieme alla moglie, continua a operare nella parafarmacia ottica Kairos che nel 2008 ha aperto a L’Aquila.

« »